Pecore Dorper a pelo lungo

Perché proprio le pecore Dorper?

Le pecore Dorper sono estremamente esigenti e mangiano molto. Gli animali grazie al loro sangue africano sono molto tolleranti nei confronti del calore e degli insetti. Non hanno una lana normale, ma una miscela tra peli e lana corta che in estate respingono. Per questo le pecore non devono essere tosate. La loro carne è preziosissima e povera di grassi, cosa che riduce ad un minimo il “sapore di pecora” all’interno della carne, a volte malvisto. La quota di carne di muscoli ammonta al 64%, mentre la quota di grasso raggiunge solo il 20%.

 

„Le pecore Dorper sono tranquille di natura e non si impauriscono velocemente. E questi aspetti facilitano di molto il lavoro con loro“, osserva Daniel.

 

Altre caratteristiche delle pecore Dorper:

  • Sono estremamente fertili (in media 1,8 agnelli per cucciolata)

  • Gli agnelli hanno una rata elevata di sopravvivenza e un’ottima vitalità giovanile  produzione di latte

  • Sono possibili 3 parti di agnelli in 2 anni

  • La prima cucciolata è già possibile dopo l’allevamento della femmina per un anno

  • Sono molto esigenti per quanto riguarda il foraggio e la qualità dell‘erba

  • Statura: corporatura delicata, cosa che fa apparire questo animale elegante e delicato

  • Peso dei montoni: 100-130 kg

  • Peso delle femmine: 80-100 kg

  • Grazie alle loro caratteristiche, queste pecore non sono solo animali da fattoria e da allevamento, ma anche animali molto amati per il tempo libero

Storia delle pecore Dorper

Tra il 1930 e il 1940 le pecore Dorper a pelo lungo sono state incrociate a partire dalle razze Dorset Horn (razza inglese ad orientamento carne) e Blackhead Persian (razza di pecora proveniente dalla Somalia). L’obiettivo consisteva nell’allevare una razza ad orientamento carne che si può adattare a regioni molto aride e desertiche. E questo obiettivo è stato raggiunto. Oggi le pecore Dorper sono la seconda razza di pecore diffusa in Sudafrica. Nel frattempo comunque queste pecore sono diffuse a livello globale e possono adattarsi perfettamente anche a delle regioni fredde.

Il suo nome la pecora Dorper lo deriva dalle lettere iniziali delle due razze originarie (Dorset Horn e Blackhead Persian).

Nel 2000, gli animali sono stati importati in Svizzera da 6 allevatori. E tra questi c’era anche Daniel Mosimann di Wichtrach. Circa 60 animali sono stati riuniti in Sudafrica in un raggio di oltre 1’000 km al fine di poter importare un numero sufficiente di geni diversi.

 

„Abbiamo sperato e temuto molto, quando finalmente dopo mesi di programmazione ed investimenti sul versante finanziario abbiamo potuto ritirare gli animali dalla quarantena. Io ero molto alleggerito, che tutto aveva funzionato“, racconta l’allevatore Daniel Mosimann.

Obiettivo dell‘allevamento

Nel caso delle pecore Dorper la quota molto elevata di carne deve essere mantenuta. Inoltre la caratteristica di repulsione della miscela di lana / di peli e la longevità e la fertilità possono essere promosse.

© 2019 Daniel Mosimann

Daniel Mosimann

Garbeweg 2

3114 Wichtrach

Switzerland

+41 79 673 59 10

mosimann.daniel@bluewin.ch

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now